IL GIOVEDÌ

 Fumarole a Monterotondo
 Un giro in un paesaggio Dantesco tra Monterotondo e Sassopisano

Giovedì 23-02-2006

Monterotondo Marittimo – Sasso Pisano
Le Funarole

Appuntamento per la partenza – ingresso FI-PI-LI a Ponsacco.

Sorpresa !!!!!
Manca quasi tutto il gruppo del giovedì. Solo tre i presenti: Fabio, Massimo e Renzo.

• Enza: infortunata dopo uno scontro bici-auto;
• Mauro: deve adempiere al compito nonno;
• Sergio: infortunato dito mignolo, fratturato;
• Antonio e Anna: sono a godersi la neve delle Dolomiti;
• Vannino e Grazia: non pervenute notizie.

Nonostante il numero si parte per la nostra escursione.

Decidiamo di passare dalla FI-PI-LI per raggiungere La Venturina bivio per Suvereto e successivamente Monterotondo, lasciando l’auto dove sono parcheggiati gli autobus. Sulla sinistra del parcheggio si trova l’indicazione “tiro al volo”, da qui inizia il sentiero, prima con strada asfaltata poi al campo di tiro inizia il sentiero segnato con il bianco e rosso del CAI e bianco e azzurro del Parco, colori che ci indicheranno in maniera perfetta tutto il nostro itinerario.
Il percorso è un anello che partendo da Monterotondo porta a Sasso Pisano.
Si decide di andare a Sasso passando per il sentiero che si inoltra tra i castagni (tenere presente nel periodo della raccolta delle castagne) e porta al paese.
Usciti dal paese e fatto un piccolo tratto di strada asfaltata si ritrovano i segnali CAI e l’indicazione turistica Fumarolo.
Da qui inizia l’interesse e la bellezza di questa escursione.
Il sentiero è stato segnato in maniera che attraversi tutte le fumarole, passando così fra i vapori che spontaneamente sgorgono dal sottosuolo e i rumori che provengono dal sottosuolo.
Descrivere il paesaggio dantesco delle fumarole, è pressoché impossibile, tale è la sua particolarità; ed è per questo che solo andandoci possiamo apprezzare la bellezza; oppure lo possiamo capire da quante foto ha scattato il nostro fotografo ufficiale Fabio.






Dopo quattro ore di questa interessante escursione torniamo al punto di partenza, dove un’area attrezzata per il pic-nic ci permette di consumare la nostra colazione.
Partiamo per rietrare facendo la strada collinare che porta da Monterotondo a Castelnuovo Val di Cecina- Lardarello-Pomarance-Saline-Pontedera.
Questo percorso è più spettacolare ed anche più breve ma molto tortuoso.

Dislivello: mt. 400-500 per i continui saliscendi che si trovano nel percorso
Tempo di percorenza con sosta e foto: dalle 4 ore a 4
ADATTO A TUTTI



monterotondo



Copyright © Fabio Beconcini - All right reserved - Email: info@fabiobeconcini.it - Link - Privacy